"Luca Pollastri si è dimostrato un interprete entusiasmante. Ha attaccato questo Bach/Vivaldi [BWV596] energicamente e con vivacità ritmica, ha interpretato il tema della fuga con espressività, nel Largo ha dato un esempio della tipica cantabilità italiana e nell’ultimo movimento veloce del concerto ha mostrato il suo temperamento all’organo".
 
ROSWITHA FREY per Badische Zeitung
LUCA POLLASTRI ha iniziato i suoi studi musicali con il M° Massimo Gabbi, diplomandosi successivamente in Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio "G. Frescobaldi" di Ferrara sotto la guida del M° Antonello Aleotti. Presso lo stesso Conservatorio ha conseguito il Diploma Accademico di II livello in Organo con il M° Francesco Tasini e il M° Vincenzo Ninci, ottenendo il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore e il Biennio Accademico di II livello di Clavicembalo con il M° Marina Scaioli con il massimo dei voti e la lode. Ha frequentato il "Master of Arts en Interprétation musicale avec orientation en Concert" (Organo) presso il Conservatorio Superiore (HEM) di Ginevra con il M° Alessio Corti. E' risultato vincitore del 1° premio al "Primo concorso internazionale d'organo - Albert Dunning" di Spoleto (2007) e della borsa di studio "Davide Masarati" (2015): sempre nello stesso anno è stato selezionato a livello nazionale tra i finalisti del "Premio Abbado" (musica antica - clavicembalo).
Come organista ha tenuto concerti, in veste di solista, in Italia e all'estero con successo di critica e pubblico.
E' stato invitato a suonare ad importanti festivals organistici in Francia (a Notre-Dame a Parigi in occasione degli 850 anni di fondazione della Cattedrale), in Norvegia (a Tromsø nella Cattedrale dell'Artico per i 50 anni della sua costruzione), negli USA, in UK (Londra, Queen's College di Oxford, Sheffield Cathedral e sul "Schulze Organ" di Doncaster Minster), in Svezia, in Svizzera (Cathedrale Saint-Pierre a Ginevra) e in Germania tra cui a Berlino (Cattedrale di St. Hedwigs), nella Schlosskirche della Lutherstadt Wittenberg per i 500 anni della Riforma Protestante, sul "Gabler-Orgel" di Weingarten, sul "Dreifaltigskeitsorgel" di Riepp nell'Abbazia di Ottobeuren, sul "Rieger Orgel" del Duomo di Fulda.
Ha inciso per una raccolta di brani di compositori contemporanei per la casa discografica EurArte.
Come clavicembalista ha partecipato al "Corso di alta formazione sulla prassi esecutiva ed interpretativa del repertorio barocco per violino" tenuto dal violinista Enrico Casazza e ha collaborato con l'Ensemble "Gulli" di Parma, l'"Hybris Baroque Ensemble" e il "Musica Elegentia Consort".
Come compositore, è autore di musica organistica e corale: due suoi brani sono stati scelti, a livello internazionale, come Inno ufficiale del "Giubileo dei bambini" (2000) e, a livello nazionale, come Inno ufficiale della XXXIII Marcia Francescana (2013). Nel 2006 ha inciso il CD "Piano solo. Appunti di un viaggio" contenente musiche per pianoforte da lui composte. Da questo è nato lo spettacolo "Najma naima. Dolce stella" per la regia di Francesco Summo.
E' inoltre direttore dei "Pueri Cantores della Cattedrale di Fidenza", del "Chorus Laetus" di Fidenza e della Corale "Ausiliatrice" di Salsomaggiore Terme.
BIOGRAFIA  CONCERTI   PRESS   MULTIMEDIA    CONTATTI

HOME 
Copyright © 2016 LUCA POLLASTRI All rights reserved